Nuestros contenidos
Subscribe Us
Subscribe to our newsletter and receive a selection of cool articles every weeks

Come recuperare una rottura della fibra?

¿Cómo recuperar una rotura de fibras?

Di nuovo con voi, per continuare a commentare vecchie e nuove esperienze. Non è necessario ricordare tutto ciò che è stato detto prima, ma è necessario sottolineare concetti importanti, che ricorderemo e che influenzeremo gradualmente. Questa volta parleremo di come recuperare una rottura della fibra?

Metteremo davvero in pratica e lavoreremo Sizen e quale ruolo ha in questo tipo di trattamento. Successivamente spiegherò un caso reale. Sicuramente uno dei più sorprendenti che ho avuto nei miei 27 anni di carriera, e uno di quelli di cui conservo più ricordi.

La storia inizia qualche tempo fa, quando un giorno squilla il telefono e una persona inizia a raccontarmi la sua situazione e la sua curiosa diagnosi.

Tra gli altri aspetti, e come dati interessanti, un tale paziente ci racconta che mentre sciava è caduto e ha sentito un forte rumore. Subito dopo ha avvertito la forte sensazione che qualcosa si fosse rotto nella parte posteriore della gamba, nella zona dei polpacci e del soleo.

Dopo diversi esami, nei quali oltre ai tipici movimenti e ispezioni, vengono eseguiti esami più completi dovuti alla forza e alle sensazioni, viene rilevato: uno strappo parziale delle fibre del muscolo gastrocnemio (più comunemente noto come muscolo gastrocnemio) nella gamba destra, ma con la “curiosità” la lunghezza di questo strappo….. 18cm.

Primo giorno della pausa, si comincia a osservare il rigonfiamento della pausa.

18 cm di rottura del polpaccio!

Ma come sempre mi capita, la curiosità ha la meglio su di me, e anche le sfide. Quindi accetto la sfida di trattare il suddetto paziente. Apparentemente sfrattato dal traumatologo. Organizziamo una visita e ci mettiamo al lavoro. Comincio a pensare a un piano per migliorare, recuperare e funzionalizzare la gamba. Una parte importante nell'importanza del recupero saranno i benefici della pressoterapia .

Dopo una prima visita, dove ci aggiorniamo e raccogliamo i primi dati e informazioni, ci sono chiare due cose:

1.- Lo strappo, per area e lunghezza, richiederà cure diverse sotto molti aspetti e una forte dose di coinvolgimento su entrambi i lati.

2.- Abbiamo questo infortunio da molto tempo, quindi l'aspetto della mobilità e del drenaggio sarà molto importante. La mancanza di attività e movimento produce un'atrofia dell'area che porta ad altre lesioni e disagi creati da questa mancanza. È interessante commentare che la pressoterapia funziona , molto indicata per questo tipo di patologie.

Come recuperiamo questa rottura della fibra?

A prima vista, a causa dell'atrofia della zona, ci concentriamo soprattutto sul recupero del movimento e sul miglioramento della circolazione e del drenaggio, in modo che la zona inizi gradualmente a recuperare il suo aspetto precedente.

A poco a poco, con il coinvolgimento del paziente in tutti gli aspetti, il recupero comincia a dare i suoi frutti, dopo poche sedute vediamo come funziona la riabilitazione, si notano aspetti e segnali molto positivi nella gamba.

Il versamento è notevole, poiché ha subito uno strappo di 18 cm al polpaccio

L'applicazione della pressoterapia in campo fisioterapico in questa lesione appare molto importante, fin da quando si parla di lesione a lungo termine. Ciò che comporta l'immobilizzazione, e il successivo periodo di riposo e di progressiva attivazione, ci sembra molto importante il lavoro di mobilizzazione, sia attiva che passiva. È qui che la pressoterapia entra in gioco come elemento chiave.

Ci regala un movimento dell'area e dei suoi rispettivi organi di vitale importanza, sia per il recupero stesso che per le successive attività. La pressoterapia è rivolta a queste persone . La pressoterapia ha avuto un grande ruolo, perché per la prestazione quotidiana, e soprattutto per le attività sportive, le gambe hanno sempre un ruolo di primo piano. Per questo motivo, il drenaggio e la circolazione che ci fornisce la pressoterapia sportiva è molto importante quando si tratta di recuperare una rottura di fibre.

Insomma, da un infortunio che abbiamo iniziato a fare i conti qualche mese fa, dove tutte le prognosi erano pessime. Dove ci sarebbero sicuramente sequele del tipo: zoppicare e quasi sicuramente il paziente non sarebbe in grado di tornare ad attività sportive o di media intensità….

Abbiamo recuperato il 70% della mobilità in 2 mesi!

Passiamo, con la partecipazione del paziente a una vita normale. Praticamente non ricorda il suo infortunio. Con un recupero dopo 2 mesi di trattamento praticamente del 70% e del 100% a 6 mesi.

Il miglioramento della rottura delle fibre a 20 giorni è notevole

Ricorda che la dimensione della rottura era di 18 cm, il gemello era stato rotto quasi del tutto.

Questo ci ricorda: non mollare mai, MAI! Tanto meno quando si parla di come recuperare una rottura della fibra.

C'è sempre qualcosa che si può fare, c'è sempre un'alternativa, e il nostro impegno e la nostra perseveranza ci portano sempre in posti che non possiamo nemmeno immaginare... Ogni sforzo ha la sua ricompensa!

Jordi Langa
N. 10492

Comments 
Leave a comment
Your Email Address Will Not Be Published. Required Fields Are Marked *
Domenica lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato
Gennaio, Febbraio, Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Novembre, Dicembre
Non ci sono abbastanza articoli disponibili. Rimangono solo [max] .
Aggiungi alla lista dei desideriSfoglia la lista dei desideriRimuovi la lista dei desideri
Sacchetto

Il tuo carrello è vuoto.

Ritorna allo Store

Aggiungi note all'ordine Modifica le note dell'ordine
aggiungi un coupon

aggiungi un coupon

Il tuo codice coupon verrà applicato al momento del pagamento